Alitalia, pollice su o giù?

Con il conto alla rovescia da tempo innescato e con le trattative di salvataggio in corso tra Alitalia e sindacati, pare che il Top Management dell’Azienda abbia deciso di silurare il CEO Cramer Ball a favore del “presidente designato” Luigi Gubitosi.

Il giorno prima che la linea aerea Cenerentola “Alitalia” si trasformi – come nella omonima favola – in zucca e tutti i suoi dipendenti in topolini disoccupati per mancanza del principe Dinero, Cramer Ball, il giovane manager australiano di soli cinquanta anni con più di vent’anni di esperienza con linee aeree importanti (come Ethiad, Gulf Air, Quantas, Ansett Australia) e famoso per il  salvataggio e rilancio di aereolinee regionali di rilievo come Jet Airways e Air Seychelles, sembra essersi volatilizzato, sollevato già dal Top Management nonostante le trattative in corso con i sindacati a favore del “presidente designato” Luigi Gubitosi.

Gubitosi si è fatto sì un nome tra pubbliche aziende di stato come la Rai e privatissime aziende come la Fiat, ma ahimé, non ha esperienza alcuna di linee aeree, se non forse come “frequent flyer”.

Fino a pochi giorni fa, Cramer Ball era ancora in sella. Oggi, (ieri per chi legge), non era più Lui, ma il “presidente designato”, Luigi Gubitosi, a rilasciare dichiarazioni alla stampa, Adn Kronos, ed altre agenzie. Che fine abbia fatto Cramer Ball non è dato sapere, ma già si parla della fine dell’esperienza “tecnica” e del ritorno alla “politica”.

Non vi è dubbio che i sindacati preferiscono trattare con un uomo come Gubitosi che non saprà nulla di linee aeree ma che è politicamente ben introdotto, abbastanza almeno per aprire la strada all’intervento dello stato. Cosa non farebbero gli italiani per la solidarietà!

Ciò che succederà ai fessi che rimarranno con il “cerino acceso” (nella forma di biglietti comperati e pagati per partenze da Fiumicino nei prossimi mesi) non interessa apparentemente a nessuno, tanto meno ai sindacati dei lavoratori!

Alitalia, Thumbs Up or Thumbs Down?


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s