Lasciate stare il can che dorme!

 

E’ ciò che dovrebbero fare gli italiani, almeno per quanto riguarda Igor. Politici italiani probabilmente ansiosi di guadagnare consensi e voti alle prossime elezioni stanno pressando gli spagnoli perché Igor – un mini assassino di massa – sia estradato al più presto in Italia. Qualche giorno or sono un magistrato locale ha interrogato Igor in merito all’estradizione e tramite il suo interprete ha fatto sapere che non si sarebbe opposto all’estradizione in Italia. Ci mancherebbe d’altro! Perché mai dovrebbe opporsi? Igor sa poco o nulla della Spagna. D’altra parte l’Italia la conosce abbastanza bene per sapere che il sistema giudiziale da noi non funziona. Per quanto riguarda la polizia italiana, Igor li ha già beffati più volte dimostrando di essere capace di eludere lo spiegamento più massiccio di forze mai messe in campo prima: più di mille uomini compresi i mitici “cacciatori di Calabria”! Sa bene che da noi le forze dell’ordine hanno le mani legate. Anche per accalappiare un ceffo “armato e pericoloso” come Lui la polizia italiana non può sparare per prima in nessuna circostanza.

Leave a Reply