Lessons to be learned from the recent Italian Elections

The recent elections appear to have finished the job begun in 1992 by the “Clean Hands” investigations of the Milan DA Office into the political corruption trials that wiped out the pro-western parties of the Italian political system, leaving only the pro-iron curtain parties standing, namely, the Partito Comunista Italiano. Although this party, almost sensing the judiciary’s attack on the “western-bloc” parties began morphing almost … Continue reading Lessons to be learned from the recent Italian Elections

Advertisements

Lezioni tratte dalle recenti elezioni politiche

Le recenti elezioni sembrano aver completato il repulisti iniziato nel 1992 da “Mani Pulite” ovvero le indagini promosse dalla procura di Milano contro la corruzione politica che alla fine fece polpette dei partiti politici filo-americani, lasciando intatti e senza macchia solo quelli filo-sovietici, in primis il Partito Comunista Italiano. Ad onor del vero, quest’ultimo partito, come se subodorasse quanto stava per accadere, incominciò quasi simultaneamente … Continue reading Lezioni tratte dalle recenti elezioni politiche

E propio quando l’Italia stava diventando di nuovo interessante!

Il 3 maggio saranno due mesi esatti da quando gli italiani hanno votato nelle ultime elezioni generali. I partiti politici maggiori si presentarono alle elezioni del 4 marzo con grandi aspettative, e come ai vecchi tempi tutti si aspettavano di uscirne … “vincenti”, non “perdenti”. Essi avevano pensato bene riscrivere la legge elettorale previgente, eliminando il vecchio sistema maggioritario dell’epoca Berlusconi / Prodi perché favoriva … Continue reading E propio quando l’Italia stava diventando di nuovo interessante!

And just when Italy was starting to get interesting, again!

Come May 3rd, two months will have passed since Italy’s, “Mother of all Elections”. The main political parties went into the March 4th General Elections with high hopes and, as in the good old days, all expected to walk away … “winners”, not “losers”. They had taken pains to do away with the old, first past the post, winner take all majority system of the … Continue reading And just when Italy was starting to get interesting, again!

E’ ora o mai più per Salvini e Di Maio

Finalmente, si presenta l’occasione per porre fine a 70 anni di McCarthyism all’italiana. Non è la situazione migliore dal punto di vista dei numeri, grazie anche ad una legge elettorale con soglie di rappresentanza rimaste sempre troppo basse per assicurare una maggioranza a qualcuno dei troppi contendenti. Ma l’occasione va colta perché non si ripresenterà facilmente, né presto, nel caso Salvini e Di Maio fallissero … Continue reading E’ ora o mai più per Salvini e Di Maio

It’s now or never for Salvini and Di Maio!

Finally, the recent elections have, after 70 years of McCarthyism Italian style, created a window of opportunity for change. Although the situation is not the best from the standpoint of numbers, thanks to an electoral law with a low threshold for winning seats in parliament, still too low to guaranty any one party a solid majority with which to form a government. This window of … Continue reading It’s now or never for Salvini and Di Maio!

Italy’s single jurisdiction state: a legal hypo that has outlived its usefulness?

Throughout their long history, Italians have been more the “house divided” than the “house united” both for good and for bad. In Roman times, the Republic successfully administered large parts of Italy thanks to a political system largely based on self-governing “colonies” and “allies”. The Empire was careful not to do away with the Republic’s proven administrative system, which it co-opted into an imperial system … Continue reading Italy’s single jurisdiction state: a legal hypo that has outlived its usefulness?

Lo stato unitario: una “fictio iuris” dai giorni contati?

Nel corso della loro lunga storia, gli italiani sono stati più divisi che uniti e ciò, sia nel bene che nel male. Al tempo degli antichi romani, la Repubblica amministrava gran parte dell’Italia grazie ad un sistema politico basato sostanzialmente su un complesso sistema di “colonie” ed “alleati” che, di fatto, si auto-amministravano. Con l’avvento dell’Impero, i romani furono cauti a rottamare il comprovato sistema … Continue reading Lo stato unitario: una “fictio iuris” dai giorni contati?