E’ inutile dare la colpa ai “populisti” per le cattive scelte del passato

Tra la fine del 2001 e l’inizio del 2002, la lira cedette il passo alla moneta unica, l’euro. Il cambio della lira era già stato stabilito ad “un euro uguale un ecu” ed a fine 1998, qualche giorno prima della nascita ufficiale dell’Euro, l’Ecu valeva 1.938 / 1.940 lire, quindi in linea con il cambio irrevocabile di allora. L’interesse italiano era avere una moneta svalutata in modo da poter esportare di più. Siamo stati accontentati. Il problema è che tutti sapevano che si entrava in un sistema monetario rigido, una moneta forte a cambi fissi e con l’impossibilità di poter svalutare in futuro. Ciò avrebbe dovuto consigliare ai nostri capi maggior oculatezza e più controlli all’interno in modo da ridurre al minimo il rischio di importare inflazione dall’estero, rischio che fu evitato, ma anche e soprattutto di evitare la creazione di inflazione all’interno dovuta a speculazioni, arrotondamenti, ecc. Purtroppo sono stati gli italiani stessi a creare inflazione grazie a speculazioni, arrotondamenti ed approfittatori di ogni risma e crisma. Lo stato ha latitato sul versante controlli ed in poco tempo ci siamo mangiati il vantaggio comparativo inizialmente ottenuto. Qualcosa di simili è successo anche negli altri Paesi europei, ma in misura minore. E allora?

Allora, è inutile che la vecchia classe dirigente spodestata dai novelli “populisti” si lamenti gettando la croce addosso a Di Maio, Salvini ed ora a Conte e / o Savona. Dov’erano costoro quando si gettavano le basi della nostra disfatta? Perché non hanno vigilato, controllato ed assicurato il buon funzionamento dell’Euro all’interno del Paese? Ma soprattutto, perché non hanno fatto nulla per ridurre il cancro che si sta mangiando i nostri risparmi? Il debito pubblico, fuori controllo dalla fine degli anni ’80 quando l’economia italiana smise di crescere. Il debito andava ridotto allora, altro che avanzo primario (sic!) Chi ve lo ha impedito? La Germania? L’Inghilterra? La BCE? Moody’s? Fitch?

Davvero pensate di poter continuare a guadagnare una barca di soldi a spese dei contribuenti senza risolvere i loro problemi? Qualcuno dovrà pure prendersi la responsabilità, o no?

Nell’esercito un Ufficiale è responsabile per tutto ciò che i suoi uomini fanno o non fanno. Prima di tutto viene la missione, ma subito dopo vengono gli uomini le cui vite sono preziose, da risparmiare, non sprecare. L’Ufficiale è responsabile anche dei sistemi d’arma affidati al suo comando di cui pure risponde anche economicamente. Quei sistemi oggi sofisticatissimi e di grande valore economico fanno dell’Ufficiale moderno un grande manager di uomini e di mezzi. Egli, a differenza di un politico, non scarica le proprie colpe sugli altri, e men che mai, sul nemico. Chi ha orecchie per intendere ascolti e si assuma le proprie responsabilità prima che sia troppo tardi.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.