What a Way to Start 2021

This year has been a rough one for me health-wise. January ended with me in the hospital, after an ultrasound scan revealed a 9-cm-wide aneurysm to the aorta in my lower abdomen. A young doctor by the name of Giovanni Della Casa noticed the problem while checking my lymph nodes for traces of a recent melanoma. My lymph nodes were clean but Doctor Della Casa of the FKT Outpatient Clinic in Carpi (MO) saw something that would see me run with Dr. Della Casa’s diagnosis and ultrasound disc straight to the Emergency Room of Modena’s super hospital at Baggiovara on the outskirts of Modena, Italy, where I would be immediately hospitalized for emergency surgery the following day by the renowned vascular surgeon, Dr. Roberto Silingardi

Everything went well, and after three days of intensive care, I was moved to the vascular department where they nursed me back to good health and discharged me after about a fortnight.

It is now mid-June, and a few months have passed since I stopped wearing the girdle that for three long months protected the stitches running the length of my torso from sternum to groin.

Over the years, I would sometimes complain about never getting one break or make some real money in Italy’s “Yankee” north. Well, believe me, after what happened in January, I now bite my tongue every time I feel the urge to complain about my luck!

Hell, I now realize the good Lord saved all the luck for when I would need it most. I will always be grateful to Him, and the good Doctors of Baggiovara Hospital in Modena, Italy, starting with my next-door neighbor Dr. Elisabetta Bertellini Head Anesthisyologist at that great Hospital, where I was cared for egregiously by an incredible staff and by Dr. Silingardi and his Equipe of bright, young surgeons. My thanks go to all who conspired to save my life. I can never thank you all enough.

Bel Modo di Iniziare il 2021

Quest’anno è stato duro per me dal punto di vista sanitario. In gennaio sono finito all’ospedale dopo che un controllo dei miei linfonodi mediante ecografia aveva rivelato l’esistenza di un aneurisma di 9 cm all’aorta del basso addome. L’ancor giovane Dottore Giovanni della Casa del poliambulatorio FKT di Carpi, nel confermare che i miei linfonodi erano a posto, mi ha consigliato di andare subito al pronto soccorso dell’Ospedale di Baggiovara con la sua diagnosi ed il dischetto dell’ecografia senza neanche passare per casa. Naturalmente, così feci ed arrivato al pronto soccorso dopo un breve esame e colloquio  con un Medico Chirurgo vengo immediatamente ricoverato ed operato d’urgenza il giorno successivo dal rinomato Chirurgo vascolare Dr. Roberto Silingardi.

L’operazione andò bene e dopo tre giorni in terapia intensiva, sono stato riportato in reparto dove mi hanno curato e dimesso dopo due settimane, come nuovo.

Siamo oramai a giugno e sono passati alcuni mesi da quando ho smesso di mettermi la pancera a protezione dei punti ancora visibili lungo tutto il torace dallo sterno all’inguine.

Da anni mi lamento ogni tanto della mia iella, di non avere avuto mai un colpo di fortuna tale da farmi guadagnare dei veri soldi in questa maledetta terra “Yankee” che sarebbe il Nord. Beh, credetemi quando vi dico che dopo quello che ho passato a gennaio, mi morderò la lingua ogni volta che mi vien voglia di lamentarmi della mia scarsa fortuna.

Ebbene, finalmente ho capito che il buon Dio ha pensato bene di risparmiare tutta la fortuna per quando ne avrei avuto veramente bisogno. Gliene sarò sempre grato, a Lui ed ai buon Medici di Baggiovara, a partire dalla mia vicina di casa, Dr. Elisabetta Bertellini, Primaria Anestesista a Baggiovara, dove sono stato curato egregiamente da un incredibile staff di Operatori e dal Dr. Silingardi e la sua  brillante equipe di giovani chirurghi. Il mio grazie sincero a tutti coloro che hanno cospirato per tenermi in vita. Non potrò mai ringraziarvi abbastanza.

 

 

 

Bel modo di iniziare il 2021

Leave a Reply